Tisana all’ortica contro la perdita dei capelli

Pubblicato in: Alimenti, Bellezza, Rimedi

Tag:,

Annoverato tra i rimedi naturali più antichi ed utilizzati di sempre, la tisana all’ortica è un infuso dalle numerose proprietà benefiche, di facile preparazione e di semplice assunzione. Per realizzare una tisana all’ortica si selezionano particolari specie di piante, particolarmente diffuse sul territorio italiano: l’Urtica urens L. e l’Urtica dioica L.

Come noto l’ortica sotto forma di arbusto ha notevoli proprietà urticanti se entra in contatto con la pelle, pertanto, necessità di un processo preventivo, che ne permette l’assunzione sicura sotto forma di infuso. La particolare caratteristica urticante viene annullata attraverso un processo di bollitura: lasciando in infusione le foglie della pianta in acqua bollente, infatti, il principio urticante viene inibito, permettendone l’assunzione sicura.

Una volta ottenuto un decotto con le foglie dell’ortica sarà possibile sorseggiarla per assumere le sue tante proprietà benefiche, ma anche utilizzarla per meravigliosi impacchi salutari per i capelli. Applicare il decotto di ortica sui capelli e sul cuoio capelluto con uno stimolante massaggio, infatti, permette l’assunzione dei numerosi sali minerali presenti all’interno della pianta, avviando un processo di rinforzamento della fibra capillare, finalizzato all’arresto della caduta.

Se utilizzato sui capelli per arrestarne la caduta, il decotto deve essere realizzato seguendo alcuni piccoli accorgimenti: una volta preparata l’acqua bollente, occorre aggiungere fino a cinque foglie fresche, o due cucchiaini di foglie secche. Il composto deve essere lasciato in infusione per un quarto d’ora, nel caso si utilizzino le foglie fresche, o per cinque minuti per le foglie secche. La miscela ottenuta va frizionata sul cuoio capelluto con vigore e lasciata in posa per circa dieci minuti. Il tutto va poi risciacquato con abbondante acqua tiepida.

Oltre a stimolare il cuoio capelluto dall’esterno, l’ortica è un ottimo rimedio per arrestare la caduta e fortificare i capelli, anche se assunta come tisana. Grazie alla sua forte componente di vitamine C e K ed al ferro, infatti, l’ortica riesce a stimolare la micro-circolazione del capo, contrastando gli effetti dannosi degli agenti atmosferici.

Spostandoci su un piano più generale, l’ortica trova impiego in numerose applicazioni quotidiane. Una tisana all’ortica, infatti, ha il potere di stimolare la produzione di latte nelle donne in fase di allattamento, di agire come digestivo e diuretico, di contrastare le infiammazioni articolari e di svolgere una preziosa azione ricostituente e tonica sulla pelle. Negli uomini, inoltre, l’impiego di questa preziosa tisana ricca di acidi fenolici e flavonoidi, contrasta il dolore ed il gonfiore alla prostata, favorendone la disinfiammazione e contrastando l’insorgenza della cistite.

Infine una tisana all’ortica o le compresse a base di ortica, reperibili in farmacia o nelle erboristerie, sono consigliate alle donne che soffrono di anemia iposideremica, oltre che di ulcere gastriche. Le proprietà cicatrizzanti della pianta, invece, sono ideali nella cura delle emorroidi e delle epistassi nasali.

Commanta l'articolo

Go Top