Preparare un sapone per le mani naturale

Pubblicato in: Salute

Tag:

La pulizia e l’igiene delle mani sono fondamentali nella vita di tutti i giorni. Con le mani tocchiamo il cibo che mangiamo e le persone a noi care, quindi è essenziale assicurarsi di averle sempre pulite e igienizzate, soprattutto se abbiamo in casa dei bambini. A volte tuttavia non è possibile lavarsi le mani. Magari mentre siamo a lavoro non abbiamo il tempo sufficiente o la libertà di movimento che permette di andare spesso in bagno, oppure in strada, dove se si vuole mangiare qualcosa non sempre si ha la possibilità di accedere ad acqua corrente e sapone. Come fare se si è al cinema e si vuole mangiare del pop corn senza perdere neanche un minuto del film? Si può utilizzare un igienizzante per le mani.

Negli ultimi anni si sono diffusi a macchia d’olio ed è facile trovare questi prodotti sugli scaffali di tutti i negozi e supermercati. Garantiscono un’igienizzazione completa e anche se non sono proprio l’equivalente di un lavaggio con acqua e sapone, garantiscono la pulizia delle mani in modo da poter mangiare in sicurezza. Tuttavia questi prodotti commerciali sono pieni di sostanze chimiche che possono dare reazioni allergiche o comunque, soprattutto in caso di utilizzo continuato nel tempo, possono rovinare la pelle e creare irritazioni e sensibilizzazioni agli agenti chimici che contengono. Una soluzione perfetta è quella di produrre in casa un igienizzante per le mani naturale, con poca spesa e la sicurezza di conoscerne il contenuto.

Olio essenzialeTra le sostanze chimiche che i saponi commerciali contengono ci sono il triclosan ed il triclocarban, molecole responsabili dell’uccisione dei batteri presenti sulle mani che però, come dichiarato dalle stesse case produttrici, non riescono ad ucciderli al 100%. Questo significa che quelli che rimangono sulle mani acquisiscono, con il tempo e l’uso prolungato del disinfettante, una resistenza al prodotto. Questa resistenza è quanto di più dannoso possa esistere in quanto rende assolutamente vano l’utilizzo del disinfettante che dopo un periodo in cui funziona perfettamente, smette di funzionare e non riesce più a uccidere i batteri sulla pelle.

La soluzione è produrre un disinfettante per mani fatto in casa, che non contenga le pericolose sostanze chimiche ma che uccida comunque i batteri della pelle. Produrre un simile disinfettante in casa è semplicissimo. Essenzialmente si tratta di un disinfettante in fase liquida, quindi facilmente trasportabile in una boccetta da tenere in borsa, a base di alcool. L’alcool è l’agente che uccide i batteri e disinfetta la pelle, ma ha l’inconveniente di disidratare i tessuti. Per questo motivo il suo effetto deve essere contrastato con l’aggiunta di agenti idratanti come l’olio di vitamina E o l’estratto di aloe vera.

La preparazione è facilissima. Partendo da un bicchiere di acqua distillata, quella per il ferro da stiro è perfetta per questo scopo, aggiungete due cucchiai di alcol etilico, quello di colore rosa che si trova facilmente nei negozi e che probabilmente è già presente in casa. A questa mistura è sufficiente aggiungere 10 gocce di olio di vitamina E, altre 10 gocce di estratto di aloe vera e, se lo si desidera, 10 gocce di olio essenziale di agrumi come il limone, per ottenere un profumo gradevole e persistente. Mettete il tutto in un contenitore spray da agitare bene prima di spruzzare il prodotto sulle mani ed ecco qui, un perfetto disinfettante per mani senza dannose sostanze chimiche.

Commanta l'articolo

Go Top