I benefici del fieno greco

Il fieno greco, conosciuto anche con il nome scientifico di Trigonella foenum-graecum, è un legume diffuso sulle coste del Mediterraneo, ma è possibile trovarlo anche ad altitudini più elevate e in climi meno miti. La pianta è facilmente riconoscibile grazie alle foglie, simili a quelle del trifoglio, e ai semi dalla tipica forma triangolare, dai quali deriva il nome di trigonella. Il fieno greco è una pianta probabilmente arrivata dalle lontani regioni asiatiche, conosciuta già nell’antichità più remota per le sue proprietà nutritive e medicinali.

I semi di fieno greco sono ricchi di sostanze importanti, come la trigonellina e le mucillagini, e per questo sono considerati ingredienti preziosi per la preparazione di numerosi rimedi erboristici di comprovata efficacia. Grazie alle sostanze in essa contenuti, la trigonella possiede spiccate proprietà ricostituenti e aiuta la secrezione di muco da parte dell’organismo, proteggendo le vie respiratorie ed esercitando sulle mucose proprietà emollienti e lenitive.

La trigonellina non è la sola sostanza contenuta nel fieno greco che sia utile al nostro organismo. Vitamine del gruppo B, ma anche ferro, proteine e magnesio sono contenute in grandi quantità nei semi di questa pianta. Proprio per questo, all’assunzione di integratori a base di fieno greco sono ricondotte spiccate proprietà rinvigorenti per gli organismi debilitati. La trigonella è inoltre consigliata alle donne in gravidanza per stimolare la naturale produzione di latte, ma anche per favorire la diuresi e innalzare le difese immunitarie, con benefici per tutto l’organismo.

Germogli di fieno grecoI semi di fieno greco possono costituire un’importante fonte di fibre alimentari, utili per regolare naturalmente la funzionalità intestinale. Grazie alla grande quantità di mucillagini che compone i semi, infatti, le fibre di trigonella sono in grado di assorbire l’acqua e raddoppiare il loro volume. Le conseguenze di questa caratteristica naturale sono molteplici: la materia fecale si ammorbidisce, rendendo più semplice e regolare l’evacuazione, mentre l’assorbimento degli zuccheri viene regolato e tenuto sotto controllo.

Grazie al fisiologico aumento di volume delle fibre, inoltre, assumere integratori a base di trigonella aumenta il senso di sazietà ed è per questo consigliato di frequente a chi stia cercando di perdere peso. Alcuni studi, infine, hanno dimostrato la capacità di questa pianta di proteggere e alleggerire il fegato.

L’assunzione di estratti e integratori a base di fieno greco potrebbe essere un’ottima abitudine per chi stia cercando un ricostituente naturale o un prodotto che apporti benefici al fegato e all’intestino. È disponibile in polvere o in capsule, da ingerire con acqua e di facile assunzione. Nonostante si tratti di un prodotto privo di importanti controindicazioni, per ridurre al minimo il pericolo di effetti collaterali occorre attenersi sempre alle dosi consigliate dal medico di fiducia. L’assunzione di trigonella è comunque sconsigliata quando si faccia uso di farmaci per abbassare la glicemia.

Commanta l'articolo

Go Top